Residenza Spagnola


OTTENIMENTO DELLA NAZIONALITÁ SPAGNOLA

In maniera automatica possono ottenere la nazionalitá spagnola le seguenti persone:

  •  Discendente diretto di un cittadino spagnolo ( o che uno dei due genitore sia spagnolo);
  •  Bimbi nati in Spagna e rimasti orfani senza informazioni dei rispettivi genitori;
  •  Figli di stranieri con nazionalitá indefinita;
  •  Bimbi adottati da cittadini spagnoli.

Tutte le altre persone devono presentare richiesta per ottenere la cittadinanza spagnola. La richiesta deve essere presentata dopo 10 anni di stazionamento nel Paese ( questo stazionamento deve essere confermato da documentazione ) e puó essere accolta, insieme ad altre condizioni, se il cittadino non ha precedenti penali in Spagna ed ha una residenza permanente. L’eccezione è per i cittadini di: America Latina, Filippine, Portogallo, Guinea Equatoriale e Andorra. Questi possono presentare le richieste per ottenere la cittadinanza spagnola solamente dopo un anno di stazionamento nel Paese.

VISTO DI INVESTIMENTO – “ VISTO ORO “

Come risultato dell’approvazione della legge 14/2013 del 27 settembre 2013 ( con la modifica vigente dal 29 luglio 2015 ) il procedimento per ottenere la residenza spagnola si è semplificata non poco per gli “INVESTITORI”.

Il visto ORO è una grande opportunitá per ottenere la cittadinanza spagnola. Bisogna investire un importo superiore a 500.000 euro in beni immobili o nell’economia del paese.

CONDIZIONI PER OTTENERE LA RESIDENZA

Non essere cittadino spagnolo o europeo

Investire nell’economia spagnola in una delle seguenti forme:

  •  investire nell’economia pubblica non meno di 2MILIONI di euro
  •  investire in azioni di aziende pubbliche spagnole non meno di 1MILIONE di euro o avere partecipazioni in aziende non pubbliche per l’importo sopracitato
  •  avere un conto corrente in una banca spagnola con saldo non inferiore a 1MILIONE di euro
  •  investire in una impresa che:
  1. Crea una quantitá considerevole di posti di lavoro;
  2. Come conseguenza dell’investimento è riscontrabile in maniera considerevole lo sviluppo sociale ed economico della regione ion cui si staziona
  3. Realizza una considerevole attivitá tecnologica o scientifica.
  • Comprare un immobile a partire da 500.000 euro (questo Il metodo più popolare per ottenere la cittadinanza spagnola nella maggior parte dei casi ).

L’immobile deve essere comprato con fondi propri senza l’ausilio di prestiti o mutui. È possibile ( dopo l’entrata in vigore della legge del 27 settembre 2013 ) inserire il sistema di accumulazione di più beni immobili per un totale non inferiore ai 500.000 euro.

DOCUMENTI NECESSARI PER IL “ VISTO ORO”

  •  Due copie stampate per il visto nazionale
  •  Due foto a colori 3,5×4,5 con fondo bianco
  •  Passaporto straniero con validitá minima di 1 anno e fotocopie di tutte le pagine
  •  Passaporto interno e fotocopie di tutte le pagine
  •  Certificato di precedenti penali con postilla tradotto da un traduttore giurato
  •  polizza assicurativa con validitá di almeno 1 anno contrattata da una compagnia accreditata sul territorio spagnolo
  •  Conferma della esistenza di fondo monetario per vivere dignitosamente. Per il calcolo di questo importo si applica una formula che serve agli stranieri che aspirano alla residenza senza diritto al lavoro visto che la legge non indica un importo minimo. Il 400% IPREM al mese per il sollecitante ( come minimo 25.560,48 euro all’anno ). Il 100% IPREM al mese per ogni membro della famiglia ( minimo 6.390,13 euro all’anno per ogni familiare come moglie, figli minori di etá). Questi fondi devono essere a disposizione in una banca spagnola.
  •  Certificato del Registro dell’immobile
  •  Contratto originale di compravendita che certifica l’investimento dell’immobile per un importo non inferiore a 500.000 euro e libero da mutui
  •  NIE ( numero di indentitá dello straniero )

In Alcuni casi possono essere richiesti ulteriori documenti.

ALTRE PERSONE CHE POSSONO RICHIEDERE IL “VISTO ORO”

  •  Figli minori di etá dell’investitore
  •  Il coniuge o la coniuge dell’investitore
  •  Figli maggiorenni in caso di dipendenza economica dall’investitore
  •  Coppia di fatto dell’investitore
  • VANTAGGI DEL “VISTO ORO”
  •  Possibilitá di formalizzare la residenza spagnola ( senza la necessitá di tornare nel proprio paese)
  •  Ottenere la residenza per una durata di 5 anni
  •  Possibilitá di lavorare in Spagna legalmente
  •  Rimozione dell’obbligo di rimanere nel territorio spagnolo durante 183 o piú giorni ( se l’investitore non dovesse risiedere sul suolo spagnolo per meno di 183 giorni, non si considererebbe residente fiscale in Spagna)

CAPITOLO2 INVESTITORE

Articolo 63. Visto di residenza per investitori.

  1. Gli stranieri non residenti che vogliono entrare in Spagna con fini realizzativi di investimenti significativi di capitali potranno richiedere il visto di residenza per investitori.
  2. A) Un investimento iniziale per un valore uguale o superiore ai 2 MILIONI di euro in titoli di debito pubblico spagnolo, o per un valore uguale o superiore a 1 MILIONE di euro in azioni o partecipazioni sociali di imprese spagnole, o deposito bancario in entitá finanziarie spagnole.
  3. B) L’acquisizione di beni immobili in Spagna con un investimento uguale o superiore a 500.000 euro per ogni richiedente.
  4. C) Un progetto impresariale sviluppato in Spagna e che sia considerato e accreditato come di interesse generale, per il quale verrá valorato al compimento di almeno una delle seguenti condizioni:
  •  Creazione di posti di lavoro.
  •  realizzazione di un investimento con impatto socio-economico di rilevanza nell’ambito geografico dove si svilupperá l’attivitá.
  •  Input rilevante all’innovazione scientifica e/o economica.
  1. Si intende ugualmente che lo straniero richiedente il visto abbia realizzato un investimento significativo di capitali quando questo investimento lo porta a capo una persona giuridica ( domiciliata in un territorio que non abbia la considerazione di paradiso fiscale conforme alla normativa spagnola ), e lo straniero possegga direttamente o indirettamente, il diritto di voto e la facoltá di nominare o rimuovere la maggior parte dei membri del suo organo di amministrazione.

Articolo 64. Forma di accreditamento dell’investimento

Per la concessione del visto di residenza per investitori sará necessario compiere i seguenti requisiti:

  1. A) Nel caso previsto dalla lettera A del paragrafo 2 dell’articolo 63, il richiedente dovrá dimostrare di aver realizzato l’investimento della quantitá minima richiesta, in un periodo non superiore ai 60 giorni dalla presentazione della stessa, in questa maniera:
  •  Nell’ipotesi di investimento in azioni non quotate o partecipazione sociale, si presenterá la copia della dichiarazione di investimento reallizato nel Registro di Investimento Esteriore del Ministero di Economia e Competitivitá.
  •  Nell’ipotesi di investimento in azioni quotate, si presenterá un certificato di intermediazione finanziaria, dovutamente registrato nella Commissione Nazionale del Mercato di Valori o nella Banca di Spagna, dove si attesta che l’interessato ha effettuato l’investimento con effetto a questa norma.
  •  Nell’ipotesi di investimento in debito pubblico, si presenterá un certificato dell’istituto finanziario o della Banca di Spagna dove si attesta che il richiedente è il titolare unico dell’investimento per un periodo uguale o superiore ai 5 anni.
  •  Nell’ipotesi di investimento in deposito bancario, si presenterá un certificato dell’istituto finanziario dove si attesta che il richiedente è il titolare unico del deposito bancario.
  1. B) Nel caso previsto dalla lettera B del paragrafo 2 dell’articolo 63, il richiedente dovrá dimostrare di aver acquisito la proprietà dei beni immobili mediante certificazione con continua informazione di dominio e spese del Registro delle Proprietá che corrisponde all’immobile o agli immobili. La certificazione incorporerá un codice elettronico di verifica per la consulta on-line.

Se nel momento della richiesta del visto, l’acquisizione dell’immobile/i è in stato di tramite per l’iscrizione al Registro di Proprietá, sará sufficiente la presentazione della citata certificazione accompagnata da documentazione accreditata del pagamento delle tasse corrispondenti.

Il richiedente dovrá accertare di aver fatto un’investimento in beni immobili di 500.000 euro liberi da debiti. La parte dell’investimento che supera questo importo potrá essere soggetto a tassazione.

  1. C) Nel caso previsto dalla lettera C del paragrafo 2 dell’articolo 63, di dovrá presentare una relazione favorevole per constatare che nel progetto impresariale ci siano ragioni di interesse generale. Questa relazione procederá dall’Ufficio di Economia e Commercio nell’ambito di demarcazione geografica dove l’investitore presenterá la richiesta del visto.

Articolo 65. Effetti del visto di residenza per investitori.

La concessione del visto di residenza per investitori costituirá un titolo sufficiente per risiedere in Spagna per un periodo di almeno 1 anno.

Articolo 66. Autorizzazione di residenza per investitori.

  1. Gli investitori stranieri che vogliono risiedere in Spagna per un periodo superiore a 1 anno potranno essere provvisti di autorizzazione di residenza per investitori che avrá validitá per tutto il territorio nazionale.
  2. Per richiedere un’autorizzazione di residenza per investitori il richiedente deve compiere, oltre ai requisiti previsti dall’articolo 62, anche le seguenti condizioni:
  3. Essere titolare di un visto di residenza per investitori in vigore o rientrare nel termine dei 90 giorni naturali posteriori alla scadenza dello stesso.
  4. Aver viaggiato in Spagna almeno una volta durante il periodo autorizzato per risiedere.
  5. Nell’ipotesi prevista nella lettera A del paragrafo 2 dell’articolo 63 l’investitore dovrá dimostrare di aver mantenuto l’investimento di un valore uguale o superiore alla quantitá minima richiesta:
  •  Nell’ipotesi di azioni non quotate o di partecipazioni sociali, si dovrá presentare un certificato notarile dove si attesta che l’investitore ha mantenuto, durante il periodo di riferimento, la proprietá delle azioni non quotate o partecipazioni sociali che gli diedero la possibilitá di ottenere il visto da investitore. Il certificato dovrá essere datato entro i 30 giorni anteriori alla presentazione della richiesta.
  •  Nell’ipotesi di investimento in azioni quotate, si dovrá presentare un certificato dell’istituto finanziario dove si accerta che l’interessato abbia mantenuto, almeno, 1 milione di euro investiti in azioni quotate per il periodo di riferimento. Il certificato dovrá essere datato entro i 30 giorni anteriori alla presentazione della richiesta.
  •  Nell’ipotesi di investimento in titoli di debito pubblico spagnolo, si dovrá presentare un certificato dell’istituto finanziario o della Banca di Spagna dove si attesta il mantenimento, o ampliazione, di titoli di debito pubblico acquistati dall’investitore nel momento in cui realizzó l’investimento iniziale. Il certificato dovrá essere datato entro i 30 giorni anteriori alla presentazione della richiesta.
  •  Nell’ipotesi di investimento in depositi bancari, si dovrá presentare un certificato dell’istituto finanziario dove si accerta che l’investitore abbia mantenuto, o ampliato, il suo deposito durante il periodo di riferimento. Il certificato dovrá essere datato entro i 30 giorni anteriori alla presentazione della richiesta.
  1. Nell’ipotesi prevista nella lettera B del paragrafo 2 dell’articolo 63, il richiedente dovrá dimostrare che l’investitore è il proprietario del bene o dei beni immobili in misura alla quantitá minima richiesta in questo articolo. Per questo dovrá presentare il certificato o i certificati di dominio del Registro della Proprietá corrispondente all’immobile o agli immobili e dovrá essere datato entro i 90 giorni anteriori alla presentazione della richiesta.
  2. Nell’ipotesi prevista nella lettera C del paragrafo 2 dell’articolo 63, si dovrá presentare un certificato della Direzione Generale del Commercio e Investimenti del Ministero di Economia e Competitivitá per accertare che i motivi di interesse generale accreditati inizialmente si mantengano.
  3. Adempimento degli obblighi in materia tributaria e di Seguritá Sociale.

Articolo 67. Durata dell’autorizzazione di residenza per investitori.

  1. L’autorizzazione iniziale di residenza per investitori avrá una durata di 2 anni.
  2. Una volta scaduto il termine, gli investitori stranieri che sono interessati a risiedere in Spagna per tempo superiore ai 2 anni potranno richiedere il rinnovo dell’autorizzazione di residenza per investitori per ulteriori 2 anni.