Background

Base legislativa Spagna

Diritti e doveri degli acquirenti stranieri in Spagna.

Secondo la legge spagnola qualsiasi straniero può diventare proprietario di un immobile in Spagna. Lo Stato assicura che l’economia del paese aumenti attirando capitali esteri e investimenti immobiliari. A loro volta, gli stranieri sono attratti dalla Spagna da prezzi immobiliari ragionevoli, dalla legislazione europea, da un clima politico favorevole e da una buona previsione economica.

La Spagna è tra le 5 principali destinazioni europee che guidano il mercato degli investimenti immobiliari. Tenerife, a sua volta, è inclusa nell’elenco dei centri turistici più popolari in Spagna. Le Isole Canarie sono interessanti per i loro prezzi (qui puoi trovare un appartamento a partire da 50.000 euro), tasse basse, sicurezza e condizioni meteorologiche molto buone durante tutto l’anno.

Per legge, gli investitori stranieri in Spagna possono acquistare e rivendere qualsiasi proprietà senza restrizioni. Escludendo alcuni tipi di beni immobili.

*Tipicamente situato strategicamente per un paese

Cosa devi sapere se vuoi comprare una casa in Spagna

Qualsiasi straniero può acquistare una proprietà in Spagna, indipendentemente dal fatto che sia residente nel paese o meno. Per acquistare è necessario disporre di un conto corrente in una banca spagnola ed essere in possesso del NIE (numero di identificazione di uno straniero). Come i cittadini spagnoli, gli stranieri in Spagna possono richiedere un prestito per acquistare una casa o richiedere un mutuo, devono pagare le tasse di acquisto e le imposte sul reddito. La percentuale che può essere richiesta per un mutuo dipende dalla nazionalità del proprietario: Se cittadino Europeo o no.

Come aprire un conto corrente in una banca spagnola

Per aprire un conto in una delle banche spagnole avrai bisogno dei seguenti documenti:

  • Passaporto o documento d’identitá europeo
  • NIE (numero di identificazione straniero)
  • Un documento ufficiale che conferma la fonte dei fondi: bilancio di risultati, dichiarazione dei redditi, ecc.
  • Alcune banche richiedono anche documenti aggiuntivi, secondo le regole interne di ciascuna banca.

Come ottenere NIE

NIE (Foreigner Identification Number): numero di identificazione straniero, noto anche come codice fiscale. Questo è un analogo della TIN russa. In Spagna il NIE è richiesto per qualsiasi transazione finanziaria: acquisto di un immobile, un’auto, apertura di un conto bancario o un’attività commerciale nel paese. Il NIE da solo non dà il diritto di risiedere in Spagna e non è un documento di visto.

Elenco dei documenti per la registrazione NIE:

  • Passaporto o documento d’intentitá europeo originale e una sua copia.
  • Dichiarazione EX-15 in spagnolo che indica lo scopo per cui si richiede il NIE.
  • Per minori: certificato di nascita
  • Tassa pagati necessaria alla richiesta del NIE.

Esistono due modi per ottenere NIE. Puoi richiedere il NIE nel territorio del tuo paese di residenza. Per fare questo devi rvolgerti al Consolato Generale di Spagna. Questo documento può essere ottenuto anche in Spagna.

Mutuo per non residente

L’acquisto con un mutuo in Spagna può essere per residenti nel paese e per non residenti. Tuttavia, esiste una certa differenza tra i mutui ipotecari per gli stranieri e per i residenti. Le differenze si riferiscono sia all’elenco dei documenti richiesti, sia all’importo del prestito. Pertanto, per i residenti nell’UE, le banche possono rilasciare il 70 – 80% del costo dell’immobile, i non residenti potranno ottenere tra il 50 e il 70% del prezzo degli immobili.

Termini di finanziamento:
  • I tassi di prestito variano dal 2,5% al 3,5% all’anno
  • I tassi di interesse sono di tre tipi: fisso, variabile e misto.
  • I tassi variabili sono calcolati in base all’Euribor, l’attuale tasso interbancario medio fissato dalle banche dell’UE in un determinato periodo
  • Secondo la legge spagnola, i mutui e l’adempimento degli obblighi di un contratto di mutuo sono certificati da un notaio e sono registrati nel registro delle proprietà.

*L’elenco di documenti per ottenere un mutuo è richiesto presso una determinata banca.

Mutuo residente

  • DNI
  • Contratto di lavoro.
  • 3 ultime buste paga.
  • Vita lavorativa
  • Conto economico degli ultimi 2 anni.

O qualsiasi altro documento legale che giustifichi le entrate del richiedente: saldi, imposte sulle società, pagamento autonomo, prova della pensione, prova del reddito da affitto, ecc.

Tasse in Spagna per i non residenti

I proprietari di abitazione in Spagna pagano annualmente le tasse sulla proprietà e sul reddito. Nel caso degli affitti immobiliari e degli utili degli investimenti immobiliari, le tasse sono pagate sul reddito locativo e sulle plusvalenze. . I non residenti pagano le tasse solo sul reddito ricevuto in Spagna.

In Spagna le aliquote fiscali e tariffarie variano in base alla regione.

  • Acquisto. Al momento dell’acquisto di una casa di nuova costruzione (prima trasmissione), l’acquirente paga in Spagna l’IVA, mentre nelle Isole Canarie l’IGIC (la tassa indiretta generale delle Canarie)che è attualmente del 6,5% per il 2019. Quando si acquista un immobile di seconda o più trasmissioni, viene pagata un’imposta sui trasferimenti di proprietà (MODELLO 600) nelle Isole Canarie, la sua aliquota attuale è del 6,5%.
  • Imposta immobiliare. I proprietari pagano l’ IBI – imposta comunale sugli immobili. Nelle Isole Canarie il suo tasso è dello 0,7% del valore catastale. Il pagamento è di una singola ricevuta annuale.
  • Imposta sul reddito. Le aliquote dell’imposta sul reddito per i residenti possono variare dal 19 al 45%. I non residenti pagano questa imposta a un’aliquota fissa del 24%.

Dal 2000 le Isole Canarie sono state una zona fiscale preferenziale: ZEC, zona speciale delle Isole Canarie (zona economica speciale). Il regime delle prestazioni è valido fino al 31 dicembre 2019, dopo di che può essere prorogato dalla Commissione europea. I vantaggi si applicano ai residenti di ZEC che aprono un’attività nelle Isole Canarie e creano nuovi posti di lavoro. Se vengono soddisfatte le condizioni chiave (investimento minimo e creazione di posti di lavoro), l’aliquota dell’imposta sul reddito nella zona ZEC è compresa tra l’1 e il 5% a differenza dell’aliquota generalmente applicata del 30%.

Tasse in Spagna per i residenti

Le tasse pagate in Spagna per i residenti variano a seconda se si tratti di persone fisiche, società, dipendenti, lavoratori autonomi, pensionati. Ogni settore ha alcuni tipi di tasse e all’interno di ciascun settore l’aliquota fiscale varia a seconda del reddito, delle persone a carico, degli alloggi in affitto o ipotecati, della comunità autonoma, ecc.

Background

Vuoi vendere, affittare o acquistare un immobile?

Contattaci