Base legislativa spagnola


La legislazione del Regno Di Spagna permette l’acquisto da parte di stranieri di beni immobili. Questa circostanza distacca lo Stato Spagnolo da molti paesi in maniera vantaggiosa. Senza dubbi la compravendita e l’affitto di immobili in altri paese ha molte difficoltá come per esempio la differenza linguistica, diverse leggi, differente cultura. La professionalitá del team di VYM Canarias vi aiuterá a capire tutti i dettagli della legislazione spagnola e vi assicurerá una transazione trasparente.

NIE ( Numero De Identidad de Extranjero )

Il NIE è un numero unico di identificazione dello “straniero” che sará necessario per qualsiasi operazione finanziaria, che di una maniera o altra, è relazionata con gli organismi fiscali spagnoli. Tutti gli stranieri che hanno attivitá finanziarie sul territorio spagnolo, indipendentemente se sono residenti o no, devono possedere il NIE

IN PIÚ IL NIE SARÁ NECESSARIO PER:

  •  Apertura di un conto corrente bancario in Spagna;
  •  Compravendita o contrattazione di polizze assicurative;
  •  Registrazioni di immobili nel REGISTRO DI PROPRIETÁ;
  •  Iscrizione ai registri degli organismi tributari;
  •  Richiesta di mutui o prestiti;
  •  Riscossione di un salario o di un onorario per un lavoro svolto;
  •  Registrazione e/o di apertura di una compagnia nel Paese;
  •  Registrazione nel sistema di seguridad social
  •  Ottenimento della patente di guida;
  •  Compravendita di un mezzo di trasporto.

Procedimento per ottenere il NIE

Si puó presentare la richiesta per avere il NIE nella sezione “ extranjeria “ presso il commissariato di polizia nel luogo di residenza. Potete presentare la richiesta voi stessi o attraverso una terza persona delegata.

Documenti necessari per richiedere il NIE:

  •  Fotocopia dei documenti di identitá;
  •  Tassa pagata con timbro della banca;
  •  Se esiste una delega bisogna presentare il certificato corrispondente.

p.s. in qualsiasi momento le autoritá possono cambiare il procedimento per ottenere il NIE

APERTURA DI UN CONTO CORRENTE IN UNA BANCA SPAGNOLA

L’apertura di un conto corrente in una banca spagnola non è un problema per i non residenti. Il conto corrente può essere di due tipi: conto per residenti e conto per NON residenti.

DOCUMENTAZIONE PER APERTURA CONTO CORRENTE

  •  Passaporto valido;
  •  NIE
  •  Scrittura di compravendita o di riserva dell’immobile per la futura acquisizione
  •  Documento che conferma l’origine del capitale

In caso si registra l’apertura di una nuova compagnia nel Paese, si puó aprire un conto corrente a nome della persona giurideca. I prezzi di mantenimento del conto corrente e dei servizi bancari per residenti e no, non hanno molta differenza. Nel processo di apertura di un conto corrente la banca emetterá targhette di debito e di credito ( l’ultima – se il banco cosidera che il cliente é solvente) in piú si emetterá una targhetta per le operazioni on-line con un codice da inserire per la conferma della transazione.

ZONA SPECIALE CANARIA CON VANTAGGI NEL SISTEMA TRIBUTARIO ( ZEC )

  •  Il funzionamento della ZEC é stato autorizzato a gennaio del 2000 dalla Commissione Europea che ha considerato che questo sistema sará compatibile con le norme che regolano il mercato comune.
  •  Il regime è applicabile a tutte le imprese di nuova creazione con domicilio fiscale nelle ISOLE CANARIE e registrate nel registro ufficiale di imprese della zona ZEC.

LE IMPRESE REGISTRATE DEVONO COMPIERE I SEGUENTI REQUISITI ( NON È UN’INFORMAZIONE DETTAGLIATA ):

  •  Avere il domicilio fiscale e ubicazione reale nelle Isole Canarie
  •  Come minimo, uno degli amministratori dell’impresa deve risiedere in Canarias
  •  Creare come minimo cinque posti di lavoro durante i primi 6 mesi dal momento del rilascio della licenza e, come minimo, mantenere la cifra media annuale del piano aziendale per tutta la permanenza nella ZEC.
  •  Realizzare investimenti durante i primi 2 anni, dal momento del rilascio della licenza, per un importo di 100.000 euro.
  •  Per il regime tributario: i benefici ottenuti dalle imprese per le operazioni nel regime della ZEC, sono a tassazione speciale ( dall’1% al 5% )che si calcolano in funzione ai seguenti principi: anno di applicazione, anno di licenza, creazione di posti di lavoro, ecc ecc.
  •  Le imprese della zona ZEC sono esenti dai tributi ITP e AJD in relazione con l’acquisizione dei beni e diritti destinati al contribuente e allo sviluppo della propria attivitá, in qualsiasi occasione.
  •  Sono esenti da IVA i sumministri di mercanzie e servizi tra le imprese della zona ZEC, cosi come le importazioni di mercanzia realizzate dalle imprese della zona ZEC.